Sono le di
Principali lavori in corso sulle Reti
Clicca sul nome del tuo Comune
collegamento pagina orario sportelli

Alto Calore Servizi S.p.A.

sede centrale Alto Calore SpA

La Società Alto Calore Servizi S.p.A. gestisce il servizio di captazione, adduzione e distribuzione di acqua potabile per 125 Comuni delle Province di Avellino e di Benevento nonché quello fognario e depurativo a favore di una popolazione di circa 450.000 abitanti (circa 213.500 utenze).
L'odierna società è passata attraverso numerose trasformazioni: da consorzio, ad azienda speciale, a consorzio multiservizi fino all'attuale status giuridico di società per azioni che è stata costituita il 13 marzo 2003.
I soci dell'attuale società sono: 95 Comuni della provincia di Avellino, 31 Comuni della provincia di Benevento e l'Amministrazione Provinciale di Avellino.
Il Consorzio Interprovinciale Alto Calore venne costituito il 18 maggio del 1938 ai sensi del Testo Unico n° 2578 del 1925. Composto da 31 Comuni della provincia di Avellino e 5 della provincia di Benevento, aveva quale scopo la costruzione e la manutenzione di un sistema acquedottistico in grado di alimentare i Comuni consorziati.
Nel 1938 la portata complessiva minima dell'acquedotto raggiungeva i 150 litri al secondo, vale a dire 13 milioni di litri al giorno.
Oggi Alto Calore Servizi SpA nata dal vecchio Consorzio, gestisce 58 milioni di metri cubi all'anno e ha visto aumentare notevolmente i Comuni consorziati che, allo stato sono 125.
I più importanti gruppi sorgentizi sono rappresentati dalle sorgenti di Cassano Irpino, le sorgenti Alte del Calore, la sorgente Baiardo e quella di Sorbo Serpico, e dai pozzi di Volturara, Fontana dell'Olmo e del Fizzo; dalle sorgenti Grotte e "Sorgenza" in tenimento della Provincia di Benevento.
Nel 1997 il Consorzio, ai sensi della legge 142/90 è diventato un soggetto giuridico dotato di autonomia propria in grado di svolgere attività imprenditoriale. Il 13 marzo del 2003, ai sensi dell'art. 35 comma 8 della legge del 28 dicembre del 2001 n. 448, il Consorzio si è trasformato in Società per Azioni e ha preso il nome di "Alto Calore Servizi S.p.A.".
La prospettiva offerta dalla trasformazione in SpA è quella di una ulteriore espansione nel settore della gestione del servizio idrico integrato e in altri servizi, aprendo un ventaglio di opportunità e sviluppo e di crescita economica.

Perchè e come proteggere il contatore dal gelo

termometroLa corretta custodia dei contatori dell'acqua spetta ai clienti e alcuni semplici accorgimenti possono evitare disagi nella fruizione del servizio e soprattutto spese impreviste! I contatori più soggetti a rotture da gelo sono quelli esterni (nei bauletti o nelle nicchie) o quelli situati in locali non isolati o in abitazioni utilizzate raramente.


COSA PUOI FARE?

Un filo d'acqua...

rubinetto In presenza di contatori collocati in vani o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, se la temperatura esterna dovesse rimanere per più giorni sotto lo zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto di casa fuoriesca un filo d’acqua(così come previsto dal Regolamento di Alto Calore Servizi S.p.A.). È sufficiente una modesta quantità, per evitare inutili sprechi.

Coibentare il contatore...

pannello isolante I contatori maggiormente “a rischio” di congelamento sono quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati dal freddo, come bauletti o nicchie e quelli che si trovano in locali non riscaldati.
In questi casi i vani o le nicchie, compreso lo sportello, posti all’esterno dei fabbricati a protezione dei contatori debbono essere opportunamente coibentati, cioè rivestiti di materiale isolante,
Si possono usare materiali isolanti come: polistirolo o poliuretano espanso, materiali facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Lo spessore dei pannelli deve essere di almeno tre/quattro centimetri.
I rivestimenti devono concentire la lettura del quadrante del contatore, con un semplice spostamento e riposizionamento del rivestimento.

Coibentare le tubazioni...

isolamento tuboAvvolgere le tubazioni con tubo isolante flessibile in elastomero a celle chiuse per isolamento termico.
Non avvolgere le tubature dell'acqua con lana di vetro o stracci, perchè si tratta di materiali che assorbono acqua e che, ghiacciandosi, possono aumentare il rischio di guasti. Inoltre costituiscono un potenziale luogo di annidamento per insetti e sporcizia.
Se il contatore risulta già congelato ma non ancora rotto, è opportuno avvolgere il contatore con una coperta vecchia o con dei giornali, aspettando che si scongeli.

Chiudere e svuotare...

Se i contatori sono in fabbricati disabitati, è consigliabile chiudere il rubinetto a monte del misuratore e provvedere allo svuotamento dell'impianto.

COSA FARE SE RISCONTRIAMO UNA ROTTURA?

Nel caso si riscontri la rottura del contatore, occorre chiamare tempestivamente il NUMERO DI EMERGENZA abbinato al Distretto di appartenenza dell'utenza.
Se invece il danno è nell'impianto interno dell'utenza, bisogna chiudere subito la valvola generale dell'acqua e chiamare un idraulico di fiducia per le necessarie verifiche e riparazioni.

IMPIANTI CONDOMINIALI

Come puoi prevenire rotture e malfunzionamenti:
  • Coibentare i tratti di tubazione esposti all'aria, specialmente quelli che attraversano androni o altri locali aperti o non riscaldati.
  • Proteggere dal gelo i contatori dei servizi comuni, con particolare attenzione per quelli situati nei locali di cui sopra.
  • Chiudere le valvole a monte dei contatori nei singoli appartamenti, in caso di assenze prolungate, e, se possibile, svuotare l'impianto a valle del contatore.
  • Chiudere le valvole di intercettazione a monte dei contatori e svuotare gli impianti interni degli appartamenti sfitti o non abitati.
  • In caso di freddo particolarmente intenso, se possibile è consigliabile utilizzare le prese d'acqua per i servizi condominiali al fine di scaricare temporaneamente le colonne montanti.
In caso di danneggiamento per incuria da parte del cliente e per gelo viene addebitato al cliente stesso il costo del contatore e della manodopera per la sostituzione, con riferimento al Listino prezzi in vigore al momento dell'evento.
AVVISO URGENTE AGLI UTENTI
 Si comunica a tutti coloro che non hanno ricevuto la bolletta con scadenza 31 MARZO che possono richiederla ai nostri operatori telefonando ai numeri in calce o utilizzando i seguenti indirizzi mail:
contatti@altocalore.it ;
direzione@pec.altocalore.it;

800 215333
0827/46644

AVVISO URGENTE AGLI UTENTI Si comunica a tutti coloro che non hanno ricevuto la bolletta con scadenza 31 MARZO che possono richiederla ai nostri operatori telefonando ai numeri in calce o utilizzando i seguenti indirizzi mail:
contatti@altocalore.it ;
direzione@pec.altocalore.it;

800 215333
0825/794238
0825/794481
0825/794587
0825/794255
0825/794430
0825/794276
0827/46644

AVVISO URGENTE CHIUSURA SPORTELLI
 In ottemperanza al DPCM emanato in data 9.3.2020, viene disposta l’immediata sospensione delle attività di front office che comportino il contatto con gli utenti.
A far data dall’11.03.2020, quindi, gli sportelli societari ubicati sui territori delle province di Avellino e Benevento, benché operativi, sono chiusi al pubblico e non è consentito l’accesso da parte di persone esterne. Gli utenti, per ogni esigenza, possono telefonare ai seguenti numeri:

Per tutte le sedi : 800 215333
Per la sede di Avellino: 0825/794228 0825/794255 0825/794481 0825/794238
Per la sede di Benevento: 0825/794430
Per la sede di Montesarchio: 0825/794429 0824/833470
Per la sede di Ariano: 0825/872677 0825/794483
Per la sede di Lioni: 0827/46664 0825/794276
Per la sede di Grottaminarda: 0825/445495

La trasmissione, da parte degli utenti, della documentazione necessaria al disbrigo delle pratiche dovrà avvenire, oltre che per posta ordinaria, anche attraverso i seguenti indirizzi di posta elettronica:

direzione@pec.altocalore.it contatti@altocalore.it

per i pagamenti utilizzare il seguente IBAN
IT 43 N 02008 15105 000500023200


INFORMATIVA PER I FORNITORI
 In ottemperanza a quanto previsto nella norma UNI CEI EN ISO 17025:2018 si evidenzia che i fornitori dovranno operare in ossequio ai seguenti requisiti:
Per la categoria reagenti e materiali di riferimento:
Conformità alla norma UNI ISO 9001:2015 ed alla norma UNI CEI EN ISO 17034:2017
Per i fornitori di Proficiency test: Conformità alla norma UNI CEI EN ISO 17043:2010.

AGGIORNAMENTO ALBO FORNITORI
 CON DETERMINA N° 117 DELL’11.06.2019, L’AMM.RE UNICO HA APPROVATO IL NUOVO REGOLAMENTO PER LA TENUTA DELL’ALBO FORNITORI, L’AGGIORNAMENTO DELL’ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI ISCRITTI ALL’ALBO NONCHÉ L’INTEGRAZIONE DELLE CATEGORIE MERCEOLOGICHE… segui il link


FATTURAZIONE ELETTRONICA
 Si comunica a tutti i fornitori di Alto Calore Servizi S.p.A. che il Codice Destinatario da utilizzarsi per la ricezione delle fatture elettroniche è il seguente:
9D20XIQ




IN PRIMO PIANO

23/03/2020
AVVISO URGENTE AGLI UTENTI

Si comunica a tutti coloro che non hanno ricevuto la bolletta con scadenza 31 MARZO che possono richiederla ai nostri operatori telefonando ai numeri in calce o utilizzando i seguenti indirizzi mail:
contatti@altocalore.it ;
direzione@pec.altocalore.it;

800 215333
0827/46644
11/03/2020
In ottemperanza al DPCM emanato in data 9.3.2020, viene disposta l’immediata sospensione delle attività di front office che comportino il contatto con gli utenti.
A far data dall’11.03.2020, quindi, gli sportelli societari ubicati sui territori delle province di Avellino e Benevento, benché operativi, sono chiusi al pubblico e non è consentito l’accesso da parte di persone esterne. Gli utenti, per ogni esigenza, possono telefonare ai seguenti numeri:

Per tutte le sedi : 800 215333
Per la sede di Avellino: 0825/794228 0825/794255 0825/794481 0825/794238
Per la sede di Benevento: 0825/794430
Per la sede di Montesarchio: 0825/794429 0824/833470
Per la sede di Ariano: 0825/872677 0825/794483
Per la sede di Lioni: 0827/46644 0825/794276
Per la sede di Grottaminarda: 0825/445495

La trasmissione, da parte degli utenti, della documentazione necessaria al disbrigo delle pratiche dovrà avvenire, oltre che per posta ordinaria, anche attraverso i seguenti indirizzi di posta elettronica:

direzione@pec.altocalore.it contatti@altocalore.it

per i pagamenti utilizzare il seguente IBAN
IT 43 N 02008 15105 000500023200